Crea sito

liturgia del giorno

Mercoledì 22 ottobre della XXIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

 ( preso da www.chiesacattolica.it/  - www.vangelodelgiorno.blogspot.it/ )

Amate la Messa, figli miei, amate la Messa.
Fate la comunione con fame, anche se siete freddi e pieni di aridità:
fate la comunione con fede, con speranza, con ardente carità

(San Josemaría Escrivá de Balaguer)

il vangelo di oggi

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 12,39-48.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli
:
«Sappiate bene questo: se il padrone di casa sapesse a che ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa.
Anche voi tenetevi pronti, perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate».
Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?».
Il Signore rispose: «Qual è dunque l'amministratore fedele e saggio, che il Signore porrà a capo della sua servitù, per distribuire a tempo debito la razione di cibo?
Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà al suo lavoro.
In verità vi dico, lo metterà a capo di tutti i suoi averi.
Ma se quel servo dicesse in cuor suo: Il padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi,
il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l'aspetta e in un'ora che non sa, e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli.
Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse;
quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche. A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più». 

Meditazione del giorno
Beato Guerrico d'Igny (ca 1080-1157), abate cistercense
Primo discorso per l’Avvento, 2-3 ; SC 166
“ Tenetevi pronti”

    “Abbonda in me la speranza nella tua parola” (Sal 119,81 Vulg)… Se spero in Dio, tanto da traboccare di speranza,  aggiungerò speranza a speranza, anche se le prove si susseguono, e l’attesa continua. Poiché sono certo “che arriverà alla fine e non ci ingannerà”. Perciò, “anche se si fa attendere, l’aspetterò perché certo verrà e non tarderà” (Ab 2,3 Vulg) oltre il tempo determinato e favorevole.

    Qual è il tempo favorevole? Quello dove sarà completo il numero dei nostri fratelli (Ap 6,11), dove sarà compiuto il termine di misericordia concesso per pentirsi. Ascolta Isaia… spiegare perché il Signore emette il giudizio: “Eppure il Signore aspetta per farvi grazia, per questo sorge per aver pietà di voi, perché un Dio giusto è il Signore; beati coloro che sperano in lui!” (30,18). Vedi quindi, se sei saggio, come impiegare  il tempo di questa attesa. Se sei peccatore, ti è dato per fare penitenza e non per vivere nella negligenza; se sei santo, è per crescere in santità e non per diminuire nella fede. Poiché “se il cattivo servo dicesse in cuor suo: Il padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l'aspetta e in un'ora che non sa, e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli”...

    Sì, attendere veramente il Signore, è custodire la nostra fede in lui e, anche se siamo privi della consolazione della sua presenza, non seguire il seduttore, ma restare ‘sospeso’ in attesa del suo ritorno. E’ proprio quanto dice il Signore per bocca del profeta: “Il mio popolo sarà sospeso in attesa del mio ritorno” (Os 11,7 Vulg). “Sospeso”, espressione bella ed esatta, che significa che, essendo come tra cielo e terra, non si possono ancora raggiungere i beni celesti, senza tuttavia voler toccare le cose della terra.

Santo(i) del giorno : S. Donato di Fiesole, vescovo († ca. 875) ,

S. Donato di Fiesole, vescovo († ca. 875)
S. Abercio, vescovo in Frigia († sec. II)
S. Marco di Gerusalemme, vescovo († sec. II)
SS. Filippo (vescovo) ed Ermete (diacono), martiri († 303)
S. Mellon (Mallone) di Rouen, vescovo († sec. IV)
S. Vallier (Valerio),diacono a Langres (F),martire († s. IV)
S. Lupien (Lupezio), abate e martire in Francia († ca. 584)
S. Léothade (Leotaldo) di Auch (F), vescovo († sec. VII)
S. Modéran, vescovo di Rennes (F), poi abate († ca. 720)
S. Benoît (Benedetto), eremita a Mézieres in Francia († 845)
SS. Nunilo e Alodia, vergini e martiri in Spagna († 846)

per pregare on line la liturgia delle ore, clicca sul banner:

(  http://www.maranatha.it )

 ( da sentire e da vedere)
ZAMFIR, tra i migliori suonatori del flauto di pan.
" Gesù è il mio Pastore